PROSSIMI APPUNTAMENTI: VI ASPETTIAMO!

2013

STIAMO PREPARANDO GLI EVENTI DI QUEST’ANNO! SEGUITECI!

10 novembre 2012 – in occasione della Fiera della Microeditoria a CHIARI  (BS) si parlerà del progetto insieme al direttore editoriale della Romano Editore Roberta Capanni e Sara Missorini

11 novembre 2012 – Oasi WWF  di Vanzago (MI) via delle 3 campane 21  lettura nel Bosco insieme a Susanna Parigi

1 dicembre 2012   saremo ospiti dell’annuale raduno dei fan di Elisa con la vendita del libro… evento chiuso destinato ai soli fan

2 dicembre 2012  Libreria Fuoriporta a LUCCA  ore 16.30  incontro con l’autrice Elena Torre

7 dicembre 2012 caffè Opera/Hotel Gallery  RECANATI  ore 21.30  presentazione del libro insieme all’autrice la cantante Lighea

14 dicembre 2012 C/o Thiasos via XX Settembre 105 CAMAIORE (LU)  ore 21.15 presentazione con Elena Torre

15 dicembre 2012 Palazzo Mediceo SERAVEZZA  (LU)  ore 16.30

5 gennaio 2013 Libreria La Vela Corso Garibaldi VIAREGGIO (LU) Aspettando la befana

Annunci

Storie dei Cinque Elementi a Verona sabato 8 settembre

Elisa, testimonial speciale del progetto benefico a favore di WWF, Medici con l’Africa Cuamm e Cini ha inviato un messaggio con un ringraziamento agli organizzatori Relive Worldwide Association

Max Laudadio, Fabio Armiliato Daniela Dessì, Dj Jad con il suo nuovo gruppo USB, Alex Serena e Antonio Carli, Lighea, Maria Laura Baccarini, Susanna Parigi e Giovanna Nocetti parteciperanno alla serata.

 

“La natura è vita e la vita è natura, questo ho capito sin da piccola perché l’ambiente ha sempre fatto parte di me… E’ questa l’ORA per accendere una mentalità sostenibile per promuovere un’educazione ambientale, per sensibilizzare anche i bimbi al rispetto dell’ambiente, insegnando loro sin da piccoli a valorizzare e salvaguardare i suoi tesori. Allora grazie, a questo bellissimo progetto “Storie dei cinque elementi”, all’organizzazione di questa serata magica a Verona, a tutte le persone presenti… Eppure sentire…”

Questo il messaggio di Elisa per l’imperdibile spettacolo che andrà in scena l’8 settembre 2012 alle ore 21.00 al Teatro Romano di Verona, condotto da Max Laudadio, spettacolo in cui si mescoleranno brillantemente favola, danza, musica e poesia.”

Lo spettacolo organizzato da Relive Worldwide Association vedrà l’esibizione di artisti straordinari: Fabio Armiliato e Daniela Dessì, Dj Jad con il suo nuovo gruppo USB, Alex Serena e Antonio Carli, Lighea, Maria Laura Baccarini, Susanna Parigi e Giovanna Nocetti.

Il corpo di ballo Relive Auditorium Ballet Efrenthejeff che regalerà momenti acrobatici e la performance live di Serafino Rudari, sarà l’elemento di rappresentazione coreografica dei cinque elementi, dove gli artisti si esibiranno mescolando generi diversi (dal pop al contemporaneo, passando per il lirico, il jazz e la dance music).

La serata trae ispirazione anche dal libro/cd “Storie dei cinque elementi”, (di Anna Marani ed Elena Torre, Romano editore e Darwin Ed.) una raccolta di favole narrate dalle voci illustri di Fiorello, Aldo Giovanni e Giacomo, Elisa Toffoli, Giorgia, Niccolò Fabi, Lighea, Neri Marcorè ed altri. Protagonisti del libro Aria, Acqua, Terra, Fuoco e il quinto elemento è il Cuore, quello del singolo individuo che batte in sincrono con la natura, per vivere insieme nel rispetto della più bella favola, la vita.

I proventi della serata saranno destinati a WWF Italia, Medici con l’Africa Cuamm e CINI, che per la prima volta decidono di unirsi con lo scopo di promuovere l’idea della collaborazione artistica al fine della tutela ambientale e dei valori umani.”

Queste le Scenografie originali d’eccezione, dell’artista Iole Eulalia Rosa, realizzate per il libro:

Aria: Poldo e il cielo (firmata da Pandolfi)

Acqua: Capitan Fiera Goccia (firmata da Lighea)

Terra: Galanthus la farfalla perfetta (firmata da Elisa Toffoli)

Fuoco: La Piccola renna di pezza (firmata da Fiorello)

Quinto elemento: Alla scoperta dell’umanità (firmata da trio Aldo, Giovanni e Giacomo).

Per informazioni sulla prevendita: http://www.geticket.it – Tel. 045 59 25 44

 

Ufficio Stampa

i5elementievento@gmail.com

http://www.facebook.com/events/317606948334936/

tel. 349 2107358 – 346 7015929

 

 

 

IL WWF IN ITALIA E NEL MONDO

Il World Wide Fund for Nature è stato fondato in Svizzera nel 1961 ed è oggi la più importante organizzazione per la conservazione della natura. Il marchio del panda è uno dei più conosciuti al mondo: un simbolo di impegno, concretezza e positività per la tutela degli ecosistemi naturali e per il futuro dell’uomo.

Più di 5 milioni di persone in tutto il mondo hanno scelto di sostenere direttamente le attività del WWF. Attivo in ben 96 Paesi, il WWF realizza ogni anno 2.000 progetti di tutela della biodiversità e di concreta attivazione di modelli di sostenibilità dello sviluppo umano.

In Italia il WWF esiste dal 1966 e oggi può contare sul sostegno concreto di 300 mila Soci, 400 mila sostenitori e 100 mila ragazzi delle scuole impegnati in programmi di educazione ambientale (i Panda Club).

“La missione del WWF è costruire un mondo in cui l’Uomo possa vivere in armonia con la Natura”

 

I FONDI RACCOLTI GRAZIE ALLA SERATA DELL’8 SETTEMBRE SARANNO DESTINATI ALLE OASI WWF

In tutta Italia sono oltre 100 le Oasi WWF, luoghi di straordinaria bellezza nati per difendere la biodiversità: un patrimonio unico di colori, profumi e suoni della natura.

Oltre 35.000 ettari di natura protetta che garantiscono un habitat sicuro per centinaia di specie, di cui molte a rischio estinzione.

Le Oasi WWF sono la risposta alla distruzione e al degrado degli habitat nel nostro Paese. Sono esempi di come sia possibile agire concretamente per custodire ed aumentare la biodiversità.

Boschi, tratti di costa, fiumi, laghi, montagne dove la natura è viva e protetta: più di 100 luoghi straordinari dove specie animali e vegetali hanno trovato rifugio, salvandosi dall’estinzione.

Le Oasi WWF sono il luogo dove la biodiversità si può vedere, toccare, ammirare: sono una scuola a cielo aperto e non solo per i bambini. La visita in un’Oasi regala la consapevolezza di quanto la natura sia bella e fragile; e sottolinea quanto sia importante proteggerla.

Lupo, orso, lontra, cervo sardo, camoscio appenninico, stambecco, aquila del Bonelli, gipeto, capo vaccaio e tutti i rapaci migratori, pernice bianca, gallina prataiola, tartaruga marina, il piccolo anfibio pelobate fosco sono alcune delle specie simbolo tutelate dall’azione del WWF in Italia all’interno delle proprie Oasi e non solo.

 

MEDICI CON L’AFRICA CUAMM

Dal 1950 Medici con l’Africa Cuamm si impegna giorno dopo giorno, per garantire aiuto, assistenza, cure, per cancellare la parola sopravvivenza e sostituirla con sviluppo, vita, salute. Garantire servizi accessibili ai più poveri sostenendo piccoli dispensari-maternità, appoggiando ospedali distrettuali e regionali, facendo formazione nelle Università. È ciò che contraddistingue da oltre sessantanni l’attività di Medici con l’Africa Cuamm, la prima organizzazione non governativa italiana di ambito sanitario ad operare in Africa.

Attualmente Medici con l’Africa Cuamm è presente in Angola, Etiopia, Mozambico, Sierra Leone, Sud Sudan, Tanzania, Uganda con 15 ospedali serviti; 25 distretti sostenuti per attività di sanità pubblica, assistenza materno-infantile, lotta all’Aids, alla tubercolosi e alla malaria; 3 centri di riabilitazione motoria, 4 scuole infermieri e 3 università appoggiate. Particolare attenzione viene data alla salute materno-infantile attraverso il progetto “Prima le mamme e i bambini” per l’accesso gratuito al parto sicuro e la cura del neonato.

Solo nell’ultimo anno Medici con l’Africa Cuamm all’interno dei servizi che supporta, ha realizzato 437.492 visite ambulatoriali, 108.442 ricoveri, 123.016 vaccinazioni, 19.491 parti, portando speranza e futuro là dove il diritto alla salute è più disatteso e negato.

 

I FONDI RACCOLTI SARANNO DESTINATI AL PROGETTO “PRIMA LE MAMME E I BAMBINI”

Piccoli, grandi numeri: 4 paesi, 4 ospedali principali, 22 centri di salute periferici, 1.300.000 abitanti coinvolti. Un’unica parola d’ordine: “Prima le mamme e i bambini” per garantire l’accesso gratuito al parto sicuro e alla cura del neonato in Africa.

L’obiettivo? Raddoppiare in cinque anni con un impegno di oltre cinque milioni di euro il numero dei parti assistiti, passando dai 16 ai 33 mila all’anno, in quattro distretti di Angola, Etiopia, Uganda e Tanzania, per continuare a combattere la mortalità materna e infantile, uno dei grandi Obiettivi del Millennio stabiliti dalle Nazioni Unite. Un progetto ambizioso che per realizzarsi ha bisogno dell’aiuto di tutti. Per info e donazioni: www.mediciconlafrica.org